La Chiesa italiana e il futuro della Pastorale sociale. Libro- intervista dell’arcivescovo Giampaolo Crepaldi

Pastorale sociale

LA CHIESA ITALIANA

E IL FUTURO DELLA PASTORALE SOCIALE

Libro-intervista dell’arcivescovo Giampaolo Crepaldi

a colloquio con Stefano Fontana

Cantagalli, Siena 2017, pp. 126, Euro 9,50

 

Per acquisti vai alla nostra pagina dei pagamenti

Q U I

Puoi pagare con pay-pal, con carta di credito su pay pal, con bonifico bancario

(Le spese di spedizione sono a nostro carico)

Non dimenticare di inviarci il tuo indirizzo per la spedizione:

abbonamenti_acquisti@vanthuanobservatory.org

 

Breve presentazione del libro

La pastorale sociale è in crisi, sono state superate le condizioni teologiche per un suo impianto solido ed è stato eliminato il suo riferimento organico alla Dottrina sociale della Chiesa. L’Autore dopo aver posto il problema di cosa si debba intendere per pastorale sociale della Chiesa, ripercorre la strada della pastorale sociale dal Concilio a noi, e in particolare dai primi anni Novata del secolo scorso ad oggi. I cambiamenti sono stati tanti e non sempre condivisibili. Nell’ultimo capitolo l’Autore traccia il quadro de futuro della pastorale sociale, con realismo, con amore per la Chiesa e … con amore per la pastorale sociale e la Dottrina sociale della Chiesa, della quale essa non può fare a meno.

 

Per sapere di più sul libro

La Chiesa italiana e il futuro della pastorale sociale. Di Mons. Giampaolo Crepaldi

Il futuro della pastorale sociale, il nuovo libro di Mons. Crepaldi. Di Fabio Trevisan

Il futuro della pastorale sociale. Trasmissione dell’Osservatorio a Radio Maria

La pastorale sociale e l’antropologia vocazionale. Riflessioni sul libro “La Chiesa italiana e il futuro della pastorale sociale” dell’arcivescovo Giampaolo Crepaldi. Di Luca Pingani

 

Indice del libro

Introduzione

Il problema della pastorale sociale

La pastorale sociale italiana dopo il Concilio

Il direttorio Evangelizzare il sociale e il suo lascito

Pastorale e pastoralismo: equivoci e ritardi nella pastorale sociale

La pastorale sociale di domani